Contattaci subito: 055 5387207
Dalla liposuzione alla mastoplastica additiva, la Chirurgia estetica può aiutarti.

La Chirurgia Plastica Estetica

Mastoplastica additiva: scopri le caratteristiche delle protesi e come scegliere quelle ideali per te

Le protesi mammarie non sono tutte uguali, ma si differenziano per forma, dimensioni e proiezione, caratteristiche che determinano l’aspetto estetico del tuo seno dopo l’intervento.

 

Nella foto: La mastoplastica additiva dona un risultato naturale e di lunga durata, le protesi attuali infatti non necessitano di essere sostituite.

Altrettanto importante per la tua salute ed il comfort che sperimenterai con il tuo nuovo seno è la qualità del processo di produzione delle protesi, che deve essere all’avanguardia e rispettare i massimi standard di qualità e sicurezza, dal momento che l’impianto farà parte del tuo corpo per il resto della vita. Oggi possiamo contare su impianti mammari di sesta generazione, molto evoluti rispetto al passato, resistenti ma naturali al tatto, costruiti con materiali sicuri e controllati manualmente in ogni fase della produzione, per poterti offrire una garanzia a vita contro qualsiasi evento avverso.

 

 

 

 

 

Oltre alla forma e alle dimensioni che, come abbiamo visto, influenzano  soprattutto il risultato estetico,, una prerogativa importante che dobbiamo valutare per una corretta pianificazione dell’intervento è la superficie esterna delle protesi, che può essere LISCIA o TESTURIZZATA.

 

protesi mammaria in silicone

Le protesi mammarie Nagor rispondono ai più elevati standard qualitativi del mercato e sono conformi alle norme ISO e EN. Sono costituite da un robusto involucro esterno di elastomeri di silicone, completato da un esclusivo strato barriera. All’ interno si trova un gel di silicone medicale altamente coesivo e di forma stabile, che può avere consistenza più o meno elevata, a seconda delle esigenze. L’azienda produttrice offre una garanzia a vita contro la rottura delle protesi e la contrattura capsulare.

Protesi lisce per un risultato molto naturale

Gli impianti lisci sono estremamente morbidi e possono “fluttuare” nella posizione in cui sono stati inseriti, con un effetto estremamente naturale, il seno infatti  assume forme diverse a seconda della posizione del corpo.

Il gel al loro interno, pur essendo indeformabile, ha una consistenza così malleabile che la protesi può essere inserita attraverso un’incisione molto ridotta, lasciando cicatrici molto piccole.

 

 

 

 

 

Le protesi lisce esistono solo di forma rotonda, e non possiamo averle “a goccia”.  Una protesi di forma anatomica, infatti, ha bisogno di mantenersi stabile nella posizione in cui è stata posta, ciò richiede una decisa aderenza ai tessuti, che la superficie liscia non è in grado di creare.

 

La scelta di protesi lisce va valutata attentamente, tenendo conto delle caratteristiche fisiche della paziente e della tecnica chirurgica da eseguire.

 

Protesi “ruvide”.. con un cuore morbido

La prerogativa principale delle protesi con superficie “testurizzata” è che si mantengono esattamente nella posizione in cui sono state collocate durante l’intervento, perché nel processo di guarigione tendono ad aderire meglio al tessuto.

Per lungo tempo gli studi scientifici hanno sostenuto che la superficie ruvida allontanasse il rischio di contrattura capsulare, ma attualmente sembra che questa rara complicanza si presenti con la stessa frequenza, sia impiegando protesi testurizzate che protesi lisce di ultima generazione.

 

Le protesi testurizzate hanno al loro interno un gel altamente coesivo, ma al tempo stesso morbido, malleabile. Nel caso in cui la scelta ricada su protesi di forma anatomica, a goccia,  in base alle tue caratteristiche fisiche e al risultato che desideri ottenere, avrai un seno dall’aspetto estremamente naturale, sia nella forma che nella consistenza.

 

Desideri altre informazioni sulla mastoplastica additiva? Puoi prenotare un consulto per parlarne più approfonditamente, chiamando in Studio al numero 055/5387207