Contattaci subito: 055 5387207
Dalla liposuzione alla mastoplastica additiva, la Chirurgia estetica può aiutarti.

La Chirurgia Plastica Estetica

Dopo l’estate, curiamo la pelle con la biorivitalizzazione

Dopo il rientro dalle vacanze è molto importante riservare attenzioni speciali alla pelle, resa arida e più vulnerabile dall’esposizione al sole, soprattutto in alcune aree critiche.
La biorivitalizzazione è un “trattamento di base” specifico per limitare i danni ossidativi, ritardare l’invecchiamento cutaneo e restituire alla pelle un aspetto più giovane e sano.
***
In trattamento di biorivitalizzazione tradizionale, a base di acido ialuronico, rappresenta una soluzione ideale quando la pelle ha perso la sua naturale vitalità e ha bisogno di recuperare un giusto grado di idratazione, dal momento che questa sostanza ha la prerogativa di attrarre e trattenere le molecole di acqua nei tessuti. L’acido ialuronico inoltre, essendo un componente naturale della pelle, è una sostanza sicura, del tutto biocompatibile e riassorbibile.
Oggi esistono varie alternative alla biorivitalizzazione tradizionale, come il PRX abbinato a sedute di radiofrequenza, ideale anche per chi non gradisce l’impiego di aghi. Altre procedure, come la carbossiterapia e l’ossigenazione percutanea, espletano una funzione bioristrutturante in modo del tutto naturale, senza utilizzare alcuna sostanza, ma esclusivamente attraverso la perfusione di anidride carbonica o ossigeno, a seconda delle indicazioni. Questi trattamenti, privi di effetti collaterali e adatti a ogni età, migliorano il microcircolo, l’elasticità e la tonicità della pelle, con un visibile effetto di ringiovanimento.

I vari trattamenti di biorivitalizzazione possono offrire ottimi risultati su varie zone del corpo:

Area della fronte La zona glabellare (in mezzo alle sopracciglia) è soggetta alla comparsa precoce di rughe, anche a causa della mimica facciale.
Resa particolarmente arida dall’esposizione al sole, la pelle della fronte e delle tempie recupera freschezza e appare più distesa grazie all’acido ialuronico.
Se necessario, le rughe espressive possono essere attenuate con la tossina botulinica, mentre le macchie, che molto spesso si formano in questa zona, possono essere eliminate con specifici prodotti depigmentanti, come Meline.
Area perioculare La cute intorno agli occhi è particolarmente delicata e sottile, tanto che le linee perioculari (o zampe di gallina) si formano già in giovane età. La biorivitalizzazione è ideale per restituire freschezza all’area perioculare e migliorare il tono della pelle, mentre per distendere le piccole rughe si può ricorrere alla tossina botulinica.
Guance e zigomi La pelle in questa area, specialmente se trascurata e inaridita, perde facilmente tono e compattezza, dando al viso un aspetto “cadente”. Con l’acido ialuronico è possibile restituire maggior turgore ai tessuti, idratandoli e stimolando il metabolismo cutaneo. Se necessario possiamo aumentare la proiezione degli zigomi, in modo che il viso appaia più definito e visibilmente più giovanile. Anche in questo caso, le eventuali macchie possono essere eliminate con il trattamento specifico.
Labbra e area periorale Anche la bocca subisce i danni del sole e della disidratazione, che mette in evidenza le piccole rughe sopra al labbro superiore (codice a barre). Il trattamento con acido ialuronico attenua questo inestetismo, e può essere utile anche per compensare la perdita del volume naturale delle labbra, restituendo alla bocca espressività e sensualità.
Collo e  décolletè Spesso diamo la massima attenzione al viso, trascurando zone altrettanto importanti, come collo e décolletè, che l’esposizione prolungata al sole rende aride e invecchiate. Con l’acido ialuronico possiamo far tornare la pelle più fresca e idratata, ma anche attenuare le eventuali rughe, dette collane di Venere, mentre per le macchie, tipiche di questa zona, si può ricorrere al trattamento specifico.
Mani Anche le mani sono una parte troppo spesso trascurata, la pelle stressata e disidratata ha bisogno del trattamento di biorivitalizzazione per tornare ad essere più elastica e compatta, e di un eventuale trattamento depigmentante per recuperare un colorito più luminoso omogeneo. Nei casi più gravi, quando il tessuto cutaneo troppo assottigliato rivela le strutture sottostanti e la mano appare come “scheletrizzata”, si può ricorrere a trattamenti più specifici, come il lipofilling

Prenota una visita per avere maggiori informazioni sulla biorivitalizzazione più adatta a te.