Contattaci subito: 055 5387207
Dalla liposuzione alla mastoplastica additiva, la Chirurgia estetica può aiutarti.

La Chirurgia Plastica Estetica

Cavitazione medica per cellulite e grasso

Richiedi informazioni

Che cos’è la cavitazione medica?

La cavitazione è un trattamento ambulatoriale indolore e non invasivo, alternativo alla liposuzione chirurgica, per la riduzione del pannicolo adiposo. Ci permette di eliminare gradualmente, con una serie di sedute, gli accumuli di grasso superfluo e cellulite su cosce, glutei, addome e altre aree del corpo.*
Questa tecnologia si basa sull’energia degli ultrasuoni a bassa frequenza, che sono in grado di penetrare molto in profondità nei tessuti e colpire selettivamente le cellule adipose.
L’impatto degli ultrasuoni aumenta la loro pressione interna e induce il fenomeno fisico di “cavitazione”, che ha come conseguenza la distruzione della membrana esterna di queste “cellule bersaglio”.
Il contenuto di acidi grassi degli adipociti danneggiati durante in trattamento si disperde nell’organismo, che lo metabolizza e lo elimina attraverso il circolo linfatico, come un qualsiasi grasso alimentare.
In questo modo è possibile ottenere una netta riduzione di cuscinetti e cellulite, senza ricorrere alla liposuzione chirurgica, con un rimodellamento della silhouette che si mantiene stabilmente, dal momento che le cellule adipose distrutte non si riformano.
In genere si effettuano da sei a dieci sedute di cavitazione medica, accompagnate da una dieta leggera e trattamenti linfodrenanti, che aiutano il corpo a eliminare fisiologicamente il grasso cavitato.

 

Cavitazione medica e radiofrequenza

La cavitazione non è finalizzata a perdere peso, ma piuttosto a rimodellare il corpo, eliminando gli inestetici accumuli di adipe localizzato, che non migliorano con l’esercizio fisico e l’alimentazione adeguata. Oggi è possibile abbinare al trattamento del grasso in eccesso la tonificazione e il ringiovanimento dei tessuti, grazie al nuovo sistema combinato MC1 Multipower, che abbina gli ultrasuoni alla radiofrequenza.
La radiofrequenza, come hanno dimostrato vari studi scientifici, è in grado di stimolare la produzione di collagene e elastina, migliorando notevolmente la compattezza e il tono delle aree trattate, con risultati che si consolidano nel tempo.
Per un effetto di snellimento e rimodellamento a 360°, la piattaforma MC1 è dotata anche di un manipolo specifico per il linfodrenaggio.

La cavitazione, eventualmente abbinata a radiofrequenza, permette:

• rimodellamento del profilo corporeo
• miglioramento dell’aspetto della cute a buccia d’arancia
• migliore ossigenazione dei tessuti, con riattivazione della circolazione periferica
• drenaggio dei liquidi
• tonificazione delle aree trattate

 

Come avviene il trattamento?

La cavitazione a ultrasuoni si può effettuare in qualsiasi parte del corpo femminile e maschile in cui è presente adipe localizzato e cute a buccia d’arancia: braccia, addome, glutei, cosce, ginocchia, caviglie.
Le sedute hanno una durata variabile a seconda dell’estensione e del numero di aree da trattare, da 30 a 90 minuti circa, sono indolori e al termine si possono riprendere le normali attività.
Fra una seduta e l’altra l’organismo è in grado di smaltire naturalmente il grasso cavitato, per questo bisogna osservare un intervallo di una settimana, seguendo preferibilmente una dieta leggera e assumendo molti liquidi.
Fra un trattamento e l’altro può essere utile effettuare massaggi linfodrenanti e indossare una guaina compressiva, eventualmente medicata, per favorire la circolazione linfatica.

I risultati sono apprezzabili fin dalle prime sedute, con un visibile miglioramento della silhouette e del profilo corporeo. Affinché i risultati rimangano stabili e durino nel tempo è indispensabile mantenere un corretto stile di vita.

 

La cavitazione medica può avere effetti indesiderati?

E’ importante affidarsi esclusivamente a personale competente, perché la cavitazione è un metodo sicuro e privo di effetti collaterali solo se usato correttamente, con apparecchiature elettromedicali di qualità, e preceduto da un consulto medico.
La cavitazione è sconsigliata durante la gravidanza e ai portatori di protesi metalliche o di pacemaker. Non è adatta ai pazienti affetti da patologie come diabete o ipercolesterolemia, malattie del fegato e dei reni, problemi di coagulazione del sangue.

Per ulteriori informazioni per il trattamento delle adiposità localizzate e cellulite visita il sito monotematico del dott. Fabio Quercioli www.lacavitazionemedica.it


 

Nel mio ambulatorio a Firenze, in via Fra Bartolommeo 22, potremo valutare insieme un trattamento di cavitazione medica per cellulite e grasso.
CONTATTAMI PER UNA VISITA PRELIMINARE 

Per ulteriori approfondimenti, e per avere risposta ai tuoi dubbi personali, puoi compilare il form oppure contattare l’ambulatorio per un appuntamento al numero 055 5387207.