Contattaci subito: 055 5387207
Dalla liposuzione alla mastoplastica additiva, la Chirurgia estetica può aiutarti.

La Chirurgia Plastica Estetica

Correzione cicatrici

Richiedi informazioni

Come si corregge l’aspetto di una cicatrice?

Una cicatrice cutanea è il risultato di un processo biologico complesso, che può durare da qualche mese a interi anni. Si possono distinguere cicatrici fisiologiche e cicatrici patologiche, come quelle ipotrofiche, ipertrofiche e cheloidee, spesso associate a malattie o a una particolare predisposizione individuale su base familiare.
Le cicatrici possono restare visibili sulla pelle a seguito di traumi, interventi chirurgici, ustioni, acne o malattie come la varicella. Poiché esse rappresentano spesso un problema estetico, molti pazienti ne richiedono la correzione, che può essere effettuata con diverse tecniche:

• tecniche chirurgiche: bisturi e laser
• strumenti medici: massaggi, creme o cerotti specifici, infiltrazione di farmaci
• approcci biologici: plasma ricco di piastrine (PRP)

Per la correzione chirurgica generalmente si pratica un intervento ambulatoriale in anestesia locale, che consiste nell’escissione della cicatrice e successiva sutura intradermica.
Il laser CO2 è da preferire se la cicatrice appare sporgente rispetto al piano cutaneo, e necessita di un trattamento ablativo superficiale.
Se ancora la cicatrice appare infossata per la sua brevità rispetto al piano cutaneo, si può intervenire con piccole plastiche di allungamento, chiamate plastiche a zeta.

 

Le cicatrici da ustioni

Le cicatrici da ustioni, così come altre lesioni non lineari estese ad ampie regioni corporee, richiedono per la loro correzione tecniche chirurgiche complesse, come gli innesti di tessuto autologo (eventualmente abbinati al lipofilling) oppure l’ impianto di espansori tissutali.

 

Che vantaggi si possono ottenere dalla correzione delle cicatrici?

L’intervento chirurgico, così come ogni altra tecnica per la correzione delle cicatrici, può offrire un ottimo miglioramento a livello estetico e attenuare o eliminare il fastidio e il dolore, ma non esiste ad oggi una tecnica chirurgica o non chirurgica in grado di far scomparire del tutto una cicatrice permanente.
Ci sono diversi fattori che possono modificare il normale processo di cicatrizzazione, ostacolando il raggiungimento di un risultato ottimale, ad esempio alterazioni della vascolarizzazione e dell’innervazione, carenza di proteine, fumo, diabete o tendenza a formare cheloidi.
L’esperienza del chirurgo e dell’equipe medica e la scelta del miglior approccio terapeutico sono gli elementi che maggiormente determinano il buon risultato dell’intervento.


 

Nel mio ambulatorio a Firenze, in via Fra Bartolommeo 22, potremo valutare insieme un intervento di correzione delle cicatrici.
CONTATTAMI PER UNA VISITA PRELIMINARE 

Per ulteriori approfondimenti, e per avere risposta ai tuoi dubbi personali, puoi compilare il form oppure contattare l’ambulatorio per un appuntamento al numero 055 5387207.