Contattaci subito: 055 5387207
Dalla liposuzione alla mastoplastica additiva, la Chirurgia estetica può aiutarti.

La Chirurgia Plastica Estetica

Lifting del viso

Richiedi informazioni

CHE COS’E’ IL LIFTING?

Il lifting (dall’inglese “to lift”, sollevare) è il maggiore intervento di ringiovanimento del volto, che consiste nel riposizionare e rimodellare i tessuti eliminando tutti gli inestetismi legati all’invecchiamento: scivolamento dei tessuti molli, rughe dell’area perioculare, rughe naso geniene, perdita di definizione del profilo mandibolare con eventuali accumuli di grasso nell’area del mento e del collo.
A seconda della gravità degli inestetismi l’intervento può riguardare l’intero viso o una sua parte, come la fronte, il sopracciglio, le guance, gli zigomi, il collo.
Intervenire sulle strutture del viso richiede una spiccata sensibilità estetica, oltre che abilità chirurgica e vasta esperienza. L’obiettivo è restituire ad un volto invecchiato l’aspetto fresco e piacevole sottrattogli dagli anni, distendere la cute, ricreare i volumi perduti e la proiezione di guance e zigomi, ma senza alterare i lineamenti né limitare l’espressività.
Il risultato estetico di un lifting ben riuscito è ottimo e del tutto naturale; anche se non è possibile fermare il tempo, il “vantaggio” che si è conseguito rispetto alla propria età anagrafica può essere mantenuto per il resto della vita.

 

PER CHI E’ INDICATO QUESTO INTERVENTO?

La decisione di sottoporsi a un intervento di lifting è individuale e dettata da esigenze personali del paziente, a prescindere dall’età: possono esservi fattori genetici ed ambientali, come lo stress, la qualità della vita, l’esposizione eccessiva al sole, in grado di anticipare notevolmente il manifestarsi dei segni del tempo, così come esigenze particolari, legate ad esempio all’attività professionale, che possono motivare il paziente a intervenire più precocemente.
Se si è in buono stato di salute, il lifting del volto può essere svolto con successo e senza rischi in qualsiasi fascia di età, anche oltre i settanta anni. E’ importante però che vi siano da parte del paziente aspettative concrete e realistiche. Il dialogo fra paziente e chirurgo deve essere chiaro e improntato sulla fiducia, a garanzia dei migliori risultati, dal momento che ogni paziente è un caso a sé e gli obiettivi non possono essere standardizzati. La preparazione e l’esperienza sono strumenti nelle mani del chirurgo per realizzare i desideri del suo paziente nella forma migliore.

 

COME SI SVOLGE L’INTERVENTO DI LIFTING?

E’ molto importante prepararsi a questo intervento seguendo tutti i consigli ricevuti dal chirurgo plastico durante la prima visita. Nel corso del consulto, il medico esamina con estrema cura tutte le caratteristiche del volto (qualità della pelle, dei muscoli e della struttura ossea, difetti particolari e tipologia di invecchiamento) per stabilire l’entità dell’intervento e la tecnica più adatta per conseguire l’obiettivo fissato di comune accordo con il paziente. Contemporaneamente elabora un quadro generale della salute, per verificare che non vi siano alterazioni che potrebbero influire sul risultato finale dell’intervento di lifting del viso. In questa fase vengono fornite al paziente precise indicazioni sull’alimentazione, il fumo, gli alcolici e gli eventuali farmaci da assumere o da evitare prima e dopo l’intervento.
Il lifting è una procedura la cui invasività cambia in funzione dell’area o delle aree del viso coinvolte. Anche la durata di conseguenza è estremamente variabile, da 40 minuti a alcune ore.
In genere, per un lifting parziale è sufficiente l’anestesia locale con sedazione, che assicura totale assenza di dolore e ansia durante l’intervento, mentre per il lifting completo si richiede l’anestesia generale, con ricovero in clinica per una/due notti.
Nella prima fase dell’intervento, seguendo il disegno pre operatorio, il chirurgo pratica le incisioni, localizzate prevalentemente nel cuoio capelluto; esegue quindi le varie fasi della procedura prevista e applica infine dei punti di sutura e un apposito bendaggio. Al termine dell’intervento il paziente riposa, e se necessario trascorre una o due notti in clinica.

 

QUAL E’ IL DECORSO POST OPERATORIO DELL’INTERVENTO DI LIFTING?

Al termine della procedura, applicati i punti di sutura e l’ apposito bendaggio, vengono applicati impacchi freddi per limitare la reazione dei tessuti e il paziente rimane a riposo.
Nei primi due giorni, che di solito si trascorrono in clinica, è normale che compaiano ecchimosi diffuse e che vi sia gonfiore; in genere gli effetti tendono a attenuarsi nell’arco dei giorni successivi, anche grazie alla terapia farmacologica prescritta che va seguita con la massima attenzione. Dopo due/tre giorni di riposo assoluto è possibile riprendere con gradualità le attività quotidiane, evitando sforzi eccessivi. I punti invece vengono rimossi da una settimana dopo l’intervento.
Il risultato estetico del lifting del viso è visibile, anche se solo parzialmente, dopo due/tre settimane, ma può considerarsi completo e definitivo a sei mesi circa dall’intervento, quando la guarigione è completa e i tessuti si sono del tutto normalizzati.
L’intervento di lifting può comportare in rari casi alcune complicazioni, ad esempio visibilità delle cicatrici, infezioni ed ematomi, ritardata guarigione delle ferite e necrosi cutanea. Per minimizzare i rischi di questo intervento è fondamentale rivolgersi esclusivamente a medici specialisti in chirurgia plastica e operarsi in strutture specializzate, seguendo attentamente le indicazioni mediche prima e dopo l’intervento.


 

Nel mio ambulatorio a Firenze, in via Fra Bartolommeo 22, potremo valutare insieme un intervento di lifting del viso.
CONTATTAMI PER UNA VISITA PRELIMINARE 

Per ulteriori approfondimenti, e per avere risposta ai tuoi dubbi personali, puoi compilare il form oppure contattare l’ambulatorio per un appuntamento al numero 055 5387207.